Carrello

0

Blog

Il sushi? A La Maddalena è di carne. La trovata originale de Il Rifugio dei Peccatori.

La proposta de Il Rifugio dei Peccatori: solo carne sarda di pascolo brado o semibrado. La qualità che da sempre ci contraddistingue.

Ho avuto l’idea sei mesi fa, mancava però chi lo potesse realizzare e chi potesse credere ad una nuova sfida. La vita ha voluto che incontrassi sulla mia strada Danilo Ceselia, l’odierno nuovo Cuoco de Il Rifugio. Maddalenino D.O.C. con esperienze lavorative in cucine del continente e all’estero, rientra in terra natia con voglia di rivincita. Detto-fatto!

Insieme all’affidabile ed instancabile griglista Cristian Ollargiu e la creatività di mia moglie Giorgia, abbiamo ideato e studiato una nuova formula di finger food tutto sardo: il sushi di carne sarda per asporto e con servizio a domicilio (in questo assurdo periodo di pandemia mondiale).

Una novità che sta piacendo e coinvolge tutte le fasce di età isolane. Dai ragazzini agli anziani, tutti pian piano vogliono assaporare questa specialità che Il Rifugio dei Peccatori serve con assidua frequenza tutti i giorni: sia a pranzo che a cena. Novità culinaria che terremo in menù e che aggiorneremo spesso anche in vista della stagione estiva: faremo assaggiare queste prelibatezze anche ai nostri amici d’oltre mare, promesso!

Il nuovo menù finger-food prevede 10 prodotti, dai cinque uramaki di carne (8 pezzi l’uno), passando per la richiestissima mini Cheescake di scottona sarda battuta al coltello, un gustoso e ricchissimo Hamburger Gourmet, sino ai tre dolci che è possibile ordinare e degustare comodamente a casa o dove meglio si crede (restrizioni permettendo).

E’ possibile ordinare il pranzo o la cena, consultando il CATALOGO WHATSAPP del ristorante, oppure ACQUISTANDO ONLINE IL SUSHI DI CARNE SARDA e pagando con carta di credito.

Fra i roll più stravaganti troviamo quello con la carne salada di capra dell’Isola dell’Asinara, una carne introvabile e universalmente differente da ogni altra, che ci fornisce il Mastro Norciniere di Ploaghe, il mitico Michelangelo Salis, detto “il Mozart della carne”.

Una novità per riprendere in mano la propria passione che questo anno di pandemia ha tentato (invano!) di sottrarci inesorabilmente. Una sterzata vitale per ritrovare quell’entusiasmo che ci ha sempre visti in prima linea per soddisfare i palati e le esigenze culinarie dei nostri Clienti.

Oggi Il Rifugio dei Peccatori compie 12 anni di vita e non sarà certo il Covid-19 ad avere la meglio.

Lunga vita a Il Rifugio dei Peccatori. Vi aspettiamo 😉 (speriamo al più presto non solo per asporto o a domicilio).

Massimiliano Marras

Non perderti le novità

Iscriviti per ricevere via mail le nostre offerte e per conoscere le ultime novità

Invalid email address
Niente spam. È possibile annullare l'iscrizione in qualsiasi momento.
X
× Ordini su Whatsapp